Nel momento in cui sei alle prese con la scelta delle piastrelle per ristrutturare il tuo bagno e dargli nuova vita, ci sono moltissime soluzioni che puoi valutare. Facciamo una panoramica completa per chiarire subito un po’ le idee.

Effetto mosaico

Quando si parla di piastrelle, soprattutto per il rivestimento, si usano quelle effetto mosaico, cioè piccole tessere. Raramente le tessere formano un disegno ma piuttosto sono tinta unita oppure hanno dei colori ton sur ton. Si usano quasi esclusivamente per i rivestimenti durante la ristrutturazione bagno Roma completa all’interno del box doccia e dietro a sanitari e lavandino.

Esagonali

Molto belle sono le piastrelle con forma esagonale. Sono perfette per i pavimenti ma anche per i rivestimenti. In particolare, per il rivestimento interno del box doccia, le piastrelle esagonali si possono posare con un effetto patchwork. Devono essere però delle piastrelle tutte diverse con disegni in stile azulejos in modo casuale senza ripetizioni, perfette per stili di arredo classici, rustici, mix & match, industrial.

Grandi

Se da una parte si usano delle piastrelle effetto mosaico, dall’altra durante la ristrutturazione bagno Roma completa, si usano spesso piastrelle molto grandi. Possono avere una forma quadrata e rettangolare. Si usano soprattutto per i pavimenti ma nulla vieta di usarle anche per i rivestimenti. Quando si usano le stesse piastrelle per entrambi, si crea un effetto ottico molto particolare; si ha l’impressione che il bagno sia più grande di quello che è in realtà. Inoltre, le grandi piastrelle spezzano meno la superficie, ingannando la vista. Infatti, quando la superficie del bagno è ridotta, vale la pena usare piastrelle di dimensioni tali che si riducono le fughe, cioè gli spazi tra un elemento e l’altro.

Tipo carta da parati

Negli ultimi tempi, si vedono anche delle piastrelle dallo stile nuovo e diverso. Sono quelle effetto carta da parati che permettono di avere dei disegni in stile naturale spesso ma non solo, anche in spazi dove la carta da parati proprio non si può posare, come l’interno del box doccia. Queste piastrelle hanno uno spessore molto sottile che si posano per formare un disegno preciso. Si usano solo per i ricevimenti e non per i pavimenti.

Di Editore