Yeasayer – All Hour Cymbals

Scheda
Rispetto al genere
8.0


Rispetto alla carriera
9.0


Hype
7.5


Voto
8.2

8.2/ 10

di Lorenzo Modica

“2080” è uno di quei brani che probabilmente fanno la storia di una band. Per fortuna o per sfortuna questo è avvenuto al primo disco, quindi visto col bicchiere mezzo pieno, vorrà dire che anche se non troveranno un altro successo così, la band avrà comunque campo libero per fare altri album di minor successo, oppure visto dal bicchiere mezzo vuoto, se non troveranno più quello che nel golf chiamano “lo swing”, la band potrebbe cadere nell’anonimia totale.

http://youtu.be/P2A_Juv213s

Yeasayer è una band di Brooklyn attiva dal 2007 con il suo primo album All Hour Cymbals (WeAre Free,etichetta indipendente), contente appunto “2080”, per descriversi in un genere musicale questi 4 ragazzi utilizzano una parola composta inventata da loro stessi e riferita ad un giornalista del The Washington Post nel gennaio del 2009: “Middle Eastern-psych-pop-snap-gospel”.
Nel primo disco si può intuire tutti questi generi già da canzoni come “Red Cave” o “Germs”.  Suoni che si avvicinano all’Oriente grazie al synth e a cori con più voci, asssociabile ad un gospel, ma di voci bianche.

A questi brani più world ed evocativi, si affiancano brani carichi di psichedelia e con suoni decisamente più rock, come “Forgiveness” e “Wait For The Wintertime”. Discorso a parte per “Wait for the Summer” che sebbene con la voce si avvicini di più al Pop, richiama addiirittura a cori di vecchio stampo anni ’70, ed inoltre un brano pieno di creatività che ha molti cambi di ritmo che avvengono attraverso stacchi piacevoli ed un basso che mantiene una sua costante per tutto il brano.

A questo punto potete capirlo anche da soli che questo album è stato un successo, anche rapido a dirla tutta, sia per la critica che per il livello musicale.  Insomma il brano “2080” era in buona compagnia.

Leggi un’altro articolo che parla del secondo disco “Odd Blood” dei Yeasayer.

(17/10/2011)

Commenta
Lorenzo Modica
Lorenzo Modica

Redattore. Scrive sul webzine OUTsiders dal 2011, frequenta la facoltà di Lingue e Letterature Straniere presso l'Università di Studi di Torino. Appassionato di rock, indie rock, e sottogeneri. Contatti: owomoyela90@gmail.com

0 Comments



Be the first to comment!


You must be logged in to post a comment.