Tougsbozuka – Tougsbozuka

Scheda
Rispetto al genere
7.0


Rispetto alla carriera
6.0


Hype
6.5


Voto
6.5

6.5/ 10

di Alekos Capelli

Gli italianissimi Tougsbozuka sono un terzetto strumentale experimental-noise nato nel marzo del 2011, con un’atipica line-up a tutto impatto (due bassi e batteria), che miscela abilmente diverse suggestioni stilistiche e influenze musicali (Fantômas, Primus, Earth, Fugazi, No Means No, Zeus!), aventi tutte come comune denominatore una certa quantità di bizzarria e stravaganza (cfr. titoli come Buaozangt, Brasslakajim, Bborigeno). Il risultato di questa prima fatica del terzetto di Massafra (TA), registrato in casa e masterizzato da Massimo Stano presso lo Studio Mediterraneo, è un’interessante raccolta di brani dinamici e incendiari, ovviamente incentrati sul sapiente uso della componente ritmica e sulla sovrabbondanza dei toni bassi dello spettro sonoro, opportunamente modulati, tra il pulito e il distorto, ai fini di ottenere un impasto omogeneo e in perenne movimento. Sghembe cadenze geometriche, aperture post-rock  e improvvise accelerazioni la fanno da padrone lungo tutti e nove i brani, che, complice l’assenza del comparto vocale, scorrono un po’ come un’unica, adrenalinica jam-session, perennemente in bilico fra noise, math-core e metal sperimentale. Anche se derivante da esperienze e sperimentazioni già consolidate in lungo e in largo, il sound folle e iper-cinetico dei Tougsbozuka (editi dall’etichetta Musica per Organi Caldi) esprime molte buone qualità, il cui progressivo (in tutti i sensi) affinamento e soprattutto personalizzazione, regalerà ai tre ragazzi pugliese un bel po’ di sane soddisfazioni. Good job.

(14/02/2013)

Commenta
Alekos Capelli
Alekos Capelli