Skip & Die – Riots In The Jungle

Scheda
Rispetto al genere
7.0


Rispetto alla carriera
7.5


Hype
7.5


Voto
7.3

7.3/ 10

di Lorenzo Li Veli

Il Sud Africa si sta sempre più confermando come terra fertile per la musica, soprattutto in questo genere che mischia rap ed elettronica spinta. Dopo l’exploit dei Die Antwoord, lo spericolato gruppo di Città del Capo, quest’anno vede protagonisti gli Skip & Die, duo formato dalla cantante e visual artist sudafricana Catarina Aimèe Dahms (in arte Cata.Pirata) e dal produttore olandese Jori Collignon. A ottobre 2012 è uscito, per l’etichetta Crammed Discs, da anni inserita nel contesto world music, il loro disco d’esordio, Riots in the jungle.
Il disco è stato scritto e prodotto durante un viaggio di due mesi nel quale Catarina e Jori hanno visitato tutto il Sud Africa, venendo a contatto con varie culture e,Skip_Die_cata_field di conseguenza, sonorità: Riots in the jungle è proprio il ritratto di quest’esperienza. Per legare assieme queste melodie, sono stati chiamati alla realizzazione del disco numerosi artisti: la vocalist Gazelle, la crew hip hop Driemanskap, i rapper Emxa & Magrebz, la rock band Koao Orecchia e i Season Marimba Stars Ne esce fuori un prodotto variopinto e mai banale (come avrebbe mai potuto essere il contrario?), anche se, in certi istanti, si fatica a trovare il filo comune che lega le varie tracce. Si passa facilmente dai clarini klezmer del singolo Love Jihad, al reggae dub di La cumbia dictatura, al folk etnico sudafricano di Killing aid: il disco risulta una caleidoscopio di suoni e culture, un carnevale musicale dove la protagonista è senza dubbio la voce di Cata.Pirata.
Riots in the jungle regala un suono unico e particolare, fresco, innovativo, ma anche, in qualche modo, molto tradizionale. Gli Skip & Die sono una delle sorprese del 2012, una band che si prepara per un posto da protagonisti sotto i riflettori, per starci anche a lungo.

(24/12/2012)

Commenta
Lorenzo Li Veli
Lorenzo Li Veli

Caporedattore e gestore della sezione black music. Studente della magistrale di Ingegneria Energetica @ Politecnico di Torino